locanda del Falco

La locanda del Falco è situata al centro del borgo di Rivalta di fronte all’ingresso del castello e sulla via che conduce alla chiesa. Si tratta di uno degli edifici più antichi del paese.
Poco o nulla è noto sulla storia degli ebrei a Rivalta. Sappiamo però che il posto in cui l’antico banchiere trattava i suoi affari era accanto all’osteria; quella che oggi è una delle sale per gli ospiti dell’ ”Antica Locanda del Falco” era l’ufficio dei cambiavalute ebrei.

Un Locale famigliare

Il locale è gestito da decenni dalla famiglia Piazza; offre piatti che ripropongono i sapori di una tradizione ricca e variegata. In un ambiente rustico, con pavimenti in cotto, soffitti con travi in legno è possibile degustare gli “anolini alla piacentina”, i parenti più stretti del tortello, sono il classico piatto per i giorni di festa.
L’antico camino dove ci si poteva sedere per riscaldarsi, e vecchie pentole in rame con le più svariate forme adornano le pareti color senape.
Ad accompagnarli, “pisarei e faso’” tipico piatto della cultura povera, i “tortelli alla piacentina con ricotta e spinaci al burro fuso”, “tagliolini al sugo di funghi “ oltre ai rinomati salumi piacentini targati DOP coppa, pancetta e salame. Tra i secondi piatti troviamo nel menù cosciotti di agnello e di maialino da latte, stinco di vitello e “oca al forno con le mele”. Assai piacevole nelle serate estive è il mangiare sotto il vecchio glicine all’interno del cortiletto.
Accanto all’ingresso della locanda si può ammirare l’antico spaccio del borgo. Qui oggi si possono acquistare vini, salumi che pendono dal soffitto. Ogni pezzo è disposto in maniera scenografica; una silenziosa coreografia, costituita da profumi, colori, sapori ed odori che richiamano ad una tradizione mai dimenticata.